Contrassegno invalidi, continua la moda delle fotocopie