Validità del Durc nei lavori edili per soggetti privati ridotta a 90giorni

durc

La validità del Durc nei lavori edili per soggetti privati è stata ridotta a 90 giorni. L’Inps ha infatti pubblicato il messaggio n. 1894 del 16 marzo 2015, avente ad oggetto chiarimenti in merito alla validità del Durc –  Documento Unico di Regolarità Contributiva per lavori privati edili e adeguamento dello Sportello unico previdenziale.

Nel messaggio si evidenzia che l’art. 31 del Decreto Legge 21 giugno 2013 n. 69, convertito con modificazioni dalla Legge 9 agosto 2013 n. 98, al comma 5 ha fissato la validità del Documento Unico di Regolarità Contributiva in 120 giorni ed ha disposto, al comma 8-sexies, che fino al 31 dicembre 2014  tale validità si applichi anche ai “lavori edili per i soggetti privati”.

Con nota del 5.03.2015, la Direzione generale per l’Attività Ispettiva del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali ha precisato che, decorso il termine citato e  in attesa dell’emanazione del decreto attuativo previsto dall’art. 4, c. 1, del D.L. n. 34/2014, la validità del DURC riferito ai lavori edili per i soggetti privati  torna ad essere di 90 giorni con effetto dal 1° gennaio 2015.

Al riguardo, l’Inps comunica che l’applicativo dello Sportello unico previdenziale è stato aggiornato al fine di riportare a 90 giorni il periodo di validità dei DURC relativi ai lavori privati in edilizia che, pertanto, recheranno in calce la dicitura “Il presente certificato è valido 90 giorni dalla data di emissione”.

Articolo pubblicato su www.giurdanella.it

Lascia un commento

(Non sarà pubblicata)
(compreso http://)


5 − = tre

Attenzione: Puoi usare solo questi tag html:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>