Carne: obbligo di indicare l’origine anche per ovini, suini, caprini e volatili

È entrato in vigore il regolamento che impone di indicare l’origine delle carni fresche, refrigerate o congelate di suini, ovini, caprini e volatili.

Su queste carni quindi, d’ora in avanti troveremo le indicazioni riguardanti: il luogo di allevamento e quello di macellazione. A differenza di quanto avviene già per la carne bovina, però, l’indicazione del Paese di nascita non sarà obbligatoria.

Sono escluse dal regolamento la carne di cavallo, la selvaggina e i piccoli animali come i conigli, per i quali non è obbligatorio specificare nessun tipo di origine.

Lascia un commento

(Non sarà pubblicata)
(compreso http://)


7 + = quattordici

Attenzione: Puoi usare solo questi tag html:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>